Ricette

Alcune ricette tipiche della cucina Astigiana

bagna càoda

Ingredienti:
12 acciughe rosse di Spagna sotto sale(200 gr c.a.)
4 teste d'aglio (bastano anche 4 soli spicchi a testa)
2 bicchieri abbondanti di olio extravergine d'oliva(100g c.a.)
40 gr di burro c.a.
porzione per 4 persone.

Preparazione:
pulire le acciughe dal sale strofinandole delicatamente con un panno, se salatura è per voi eccessiva lavarle mettendole a bagno in acqua fredda per 5 minuti ed asciugarle poi apritele viliscatele e tenetele pronte in un contenitore. Ponete dentro un pentolino su un fuoco bassissimo versate nel contenitore mezzo bicchiere d'olio ed il burro. Unite gli spicchi d'aglio pelati privi del germoglio ed affettati sottili.Portate avanti la cottura a fuoco moderato badando di non fare mai friggere l'olio e mescolando pazientemente con il cucchiaio di legno finchè l'aglio non si sia disfatto completamente però senza aver assunto il color brunito.Aggiungete l'olio rimasto e le acciughe a pezzetti facendole sciogliere dolcemente e proseguite la cottura a fuoco basso fino a quando il composto abbia raggiunto la consistenza di una salsa di colore lievemente marrone. Servire dentro delle ciottole di terracotta con posto al di sotto di queste un cerino per mantenere sempre calda la bagna.Si intingono varie verdure(dal peperone,finocchio,barbabietola,sedano ecc..),anche se la verdura tipica è il cardo gobbo di Nizza.
Il vino da accompagnamento è il Barbera d'Asti.
P.s. (per chi vuole mangiare una bagna càoda più leggera far bollire prima l'aglio nel latte).

Uova con il tartufo bianco

Ingredienti:
Uova fresche
Tartufo bianco
 
Preparazione:
In un tegamino mettere dell'olio d'oliva, portare a temperatura giusta l'olio, rompere l'uovo e deporlo successivamente nell'olio caldo,a cottura quasi ultimata del bianco con un cucchiaio prendere l'olio caldo e versarlo sul tuorlo affinchè si formi una leggera pellicola bianca. Impiattarlo e servire ricoprendolo con scaglie di tartufo bianco.
Da abbinare con un buon Barbera d'Asti.

Torta di nocciole tonda gentile del Piemonte

Ingredienti:
200 gr di farina
una bustina di lievito per dolci
3 uova
300 gr nocciole sgusciate
120 gr di burro
180 gr di zucchero
una tazzina di caffè ristretto
una tazzina di latte intero
un cucchiaio di olio d'oliva
 
Preparazione:
Dopo aver messo in forno ,le nocciole sgusciate, tostatele appena, quindi ripulitele della pellicina,tritatele finemente o pestatele nel mortaio. In una ciotola ampia mettete il trito di nocciole, aggiungete le uova, lo zucchero, poi di seguito la farina,il latte, l'olio, il caffè ed il lievito,infine 100g di burro, già parzialmente sciolto.
Mescolate con cura tutti gli ingredienti fino ad amalgamarli con cura. Imburrate la teglia versate il composto pareggiate e mettete in forno già caldo a 180 gradi far cuocere per circa 30/35 minuti.
Secondo tradizione,la torta deve risultare piuttosto bassa di circa 2 cm quindi regolatevi per l'ampiezza della teglia.
P.s.(A piacere si può aggiunger un bicchierino di rum e un cucchiaino di vaniglia).
da abbinare con Moscato d'asti dolce o Brachetto